Manutenzione scaffalature industriali

Le scaffalature, come qualsiasi altro strumento di lavoro, devono essere sottoposte a controlli regolari per assicurarne le condizioni ottimali di utilizzo. L'usura o un danneggiamento accidentale può limitarne l’utilizzo  o costituire un pericolo per la sicurezza dei lavoratori e delle merci. Per legge il Responsabile della Sicurezza delle Strutture di Stoccaggio (PRSES) è la figura deputata all'interno dell'azienda a provvedere a questo tipo di attività o ad attivarsi per trovare le migliori soluzioni perché vengano attuate da collaboratori o fornitori esterni.  Il Responsabile della Sicurezza delle Strutture di Stoccaggio sarà il riferimento aziendale per segnalazioni o controlli quotidiani e per formazione e procedure destinate al mantenimento e all'integrità delle scaffalature stesse.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI? FORNIAMO ASSITSENZA PER CONTROLLO E MANUTENZIONE DI QUALSIASI SCAFFALATURA, ANCHE NON PRODOTTA DA NOI, IN TEMPI CERTI E A COSTI CONCORRENZIALI

Le scaffalature, come attrezzature da lavoro, rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 81/08 dove vengono prescritte le misure a tutela della sicurezza dei lavoratori in tutti i settori di attività. La norma Uni 15635 obbliga inoltre il datore di lavoro a provvedere affinché le attrezzature vengano sottoposte a regolare verifica e manutenzione, da parte di personale specializzato, al fine di eliminare i difetti che possono pregiudicare la sicurezza dei lavoratori.

Altre norme e Leggi applicabili alle scaffalature:

UNI EN 15878 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Termini e definizioni
UNI EN 15629 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Specifiche delle attrezzature di immagazzinaggio
UNI EN 15620 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Scaffalature portapallet. Tolleranze, deformazioni e interspazi
UNI EN 15512 Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Scaffalature portapallet. Principi per la progettazione strutturale.

Tipologie di scaffalature coinvolte

  • Portapallet tradizionale
  • Drive-in
  • Cantilever
  • Scaffalature a ripiani

 Punti critici

  • Montanti: imbozzamento, piegatura o torsione
  • Correnti: imbozzamento; fuoriuscita dei ganci
  • Diagonali: piegatura
  • Piastre di base: torsione, allentamento dei tasselli
Cosa prevede le norme europee e il D.Lgs. 81/08?
  1. Obbligo a carico dell’azienda utilizzatrice: nominare una persona competente interna all’azienda responsabile dell’effettuazione di controlli periodici delle scaffalature e della compilazione di apposito verbale di avvenuta verifica del controllo periodico di sicurezza;
  2. Ispezioni da parte di un esperto: una persona tecnicamente competente e specializzata dovrà svolgere delle apposite ispezioni a intervalli non superiori ai 12 mesi e redigere e consegnare un rapporto scritto contenente le osservazioni e le proposte di eventuali azioni da realizzare;
  3. Sostituzione di elementi danneggiati: non devono essere consentite riparazioni degli elementi danneggiati se non espressamente autorizzate dal costruttore o fornitore delle scaffalature;
  4. Cartelli di portata: devono essere posizionati in punti ben visibili e controllati per accertare la corrispondenza delle informazioni in essi contenute con le effettive caratteristiche delle scaffalature.
 
Come vengono classificati i danni alle scaffalature?
 
 
Cosa propone Fimat Italia?

Elenco delle procedute da effettuarsi durante la visita ispettiva sulla manutenzione delle scaffalature. Obbligo Di Manutenzione Scaffalature Rif.D.Lgs. 81/08 Uni En 15629-Uni En 15635

  • Rilievo disposizione scaffalature e livelli di carico
  • Redazione layout di mappatura impianto con viste significative
  • Formazione del RSPP sul livello di danno
  • Verifica documentazione esistente 
  • Controllo visivo generale da terra (in quota con piattaforma quando serve) Spalle-Correnti-Dpi-Tabelle di portata
  • Verifica serraggio tasselli a terra (Paracolpi-Spalle-Protezioni di Testata)
  • Controllo di verticalità delle spalle
  • Ripristino gancetti di sicurezza accessibili nei punti visivi
  • Rilievo fotografico delle anomalie sulle strutture
  • Caratterizzazione delle anomalie (Verde-Giallo-Rosso)
  • Redazione scheda di VERIFICA PERIODICA SCAFFALATURE
  • Redazione offerta per ripristino delle scaffalature
  • Redazione del rapporto di Verifica Ispettiva corredato da Immagini
  • Rilascio di Certificazione sulla avvenuta Verifica dopo che le strutture sono state Ripristinate (Quando accertato il loro danno)

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

tag: 
manutenzione scaffalature industriali